Ljubljana (1996)

Boštjan Burger, geografske vizualizacije
Sledite nam tudi na nasi Facebook strani :: follow us at our Facebook profile
slovensko ENGLISH ESPERANTO SLOVENIJA LJUBLJANA ZEMLJEVID::MAP

PROSTORSKE FOTOGRAFIJE 360°SURROUND PHOTOGRAPHY

Zacetna stran :: Initial page
    LUBIANA come museo all'aperto - Curiosità di cronaca
    • ~ palafitte sulla palude di Lubiana. Primo abitato già alla fine del secondo millenio a. C. (necropoli di giara).
    • 0015. L'abitato venne elevato in colonia chiamata Iulia Emona tribu Claudia (circoscrizione elettorale di Claudio). Diventò centro amministrativo della vallata superiore della Sava.
    • 0238. La prima distruzione di Emona al passaggio delle truppe di Massimino Giulio Vero detto il Trace. I cittadini di Emona in quell' occasione da soli incendiarono e abbatterono parzialmente la città dopodichè temporaneamente la lasciarono. Essendo cittadini di Roma obbedirono all'ordine del senato che non riconobbe Massimino come imperatore.
    • 242. San Massimo fu nominato vescovo di Emona.
    • 403 - 408. Passaggio dei visigoti sotto il comando di Alarico.
    • 415 - 452. Irruzione degli Unni di Attila, che devastarono e incendiarono la città.
    • ~580. All'arrivo degli Slavi i cittadini di Emona si ritirarono verso ovest, soprattutto verso la costa istriana (l'odierna Cittanova con i dintorni). I nuovi arrivati non si sono serviti del nome Emona, ma hanno chiamato il loro paese Gradis?e e Mirje.
    • 1144. La menzione di Lubiana con il nome tedesco Laibach.
    • 1146 La menzione di Lubiana con il nome Luwigana. Nei documenti antichi la lettera w talvolta viene scritta al posto della lettera b, e la lettera g al posto della lettera j. Cosi' il nome potrebbe essere letto come Lubijana (secondo i scritti di Janez Menart).
    • ~1200. Dalla parte dei Spanheim a Lubiana vennero concessi i diritti di mercato (Piazza vecchia).
    • 1220 - 43 A Lubiana vennero concessi i diritti cittadini.
    • 1269 Lubiana venne conquistata dal Re ceco Otokar Premysl.
    • 1335 Lubiana passa agli Asburgo.
    • 1370.Trattative di pace fra i Veneziani e gli Asburgo. Dopo lunghe negoziazioni gli Asburgo cedettero Trieste che rimase sotto il dominio veneto fino al 1382. (Chiesa vecchia).
    • 1461. Fondazione del Vescovato di Lubiana (crebbe il potere amministrativo ecclesiale della città).
    • 1484. Venne costruito il municipio.
    • 1504. A Lubiana venne concesso il diritto di eleggere il proprio sindaco (la consolidazione dell'autonomia della città).
    • 1511. Terremoto catastrofico. Dopo la ricostruzione l'architettura si sviluppò nello stile rinascimentale.
    • 1547. Una curiosità: secondo la tradizione popolare il demone dell'acqua ballando con Ursula l'avrebbe trascinata nelle acque del fiume Ljubljanica. Ciò sarebbe successo sulla stradina chiamata oggi Stiska ulica, secondo i scritti di Valvasor.
    • 1597. L'arrivo dei gesuiti. Una potente controriforma ha portato numerosi cittadini di tutti i ceti a lasciare Lubiana. (Primoz Trubar).
    • 1641. Nella casa sulla Piazza Vecchia è nato Janez Vajkard Valvasor (1641-93), storico e scrittore sloveno (Slava Vojvodine Kranjske).
    • 1677. Costruzione di Stiski dvorec.
    • 1693. Anno di fondazione dell'associazione scientifica Academia operosorum Labacensis - Seminario.
    • 1701. Anno di fondazione dell' Academia philharmonicorum.
    • 1758, 3 febbraio. In Siska è nato il primo poeta sloveno Valentin Vodnik.
    • 1765. Fu costruito il primo teatro di Lubiana.
    • 1772. Avvio della costruzione del canale di Gruber. La funzione del canale era di deviare le acque straripanti del fiume Ljubljanica all' esterno della città e il prosciugamento accellerato della palude di Lubiana. La costruzione del canale fu portata a termine nel 1780.
    • 1789. Prima rappresentazione della prima opera teatrale slovena: Zupanova Micka di Linhart.
    • 1809. Con l'arrivo dei francesi Lubiana diventò la capitale delle Province Illiriche. Le province si estendevano dal Tirolo e dalla Carinzia verso la Carniola per raggiungere la Croazia del sud, Dalmazia e Ragusa.
    • 1821. Congresso della Santa Alleanza a Lubiana (alleanza dei sovrani europei, fondata nel 1815 da parte dello zar di Russia Alessandro I., dell'imperatore d'Austria Francesco I. e del re di Prussia Federico Guglielmo III.)
    • 1849, 16 settembre. Arrivo della prima locomotiva a Lubiana.
    • 1851. E' nato Ivan Hribar (1851 - 1941), politico e patriota sloveno. Sindaco di Lubiana contribui' allo sviluppo della città. Quando nel 1941 l'esercito italiano entrò in città si suicidò buttandosi nella Ljubljanica avvolto nella bandiera slovena.
    • 1861. Costruzione della " plinarna", un centro di lavorazione del gas.
    • 1872. L'anno di nascita di Joze Plecnik (1872-56), architetta sloveno, pioniere dell'architettura slovena ed europea. ('Lubiana di Plecnik'; Tromostovje - Tre ponti, Cevljarski most - Ponte dei calzolai, NUK - Biblioteca universitaria nazionale, la chiesa di San Francesco ecc.)
    • 1890. Costruzione dell'acquedotto.
    • 1892. Costruzione del teatro dell'Opera.
    • 1895, 14 aprile. Terremoto dopo il quale Lubiana venne ricostruita 'a nuovo'.
    • 1898. La centrale elettrica cittadina cominciò a funzionare.
    • 1898, 15 novembre. La prima automobile entrò in città. L'automobile della marca Benz fu di proprietà del barone Codelli. L'avvenimento è riconosciuto come la prima apparizione dell'automobile nei Balcani anche se Lubiana geograficamente non ne fa parte.
    • 1901., 6 settembre. A Lubiana cominciò a correre il tram elettrico. Il primo percorso è lungo 5,3 km.
    • 1904, 2 luglio. Nel Codice legale della Vojvodina Kranjska (Ducato di Carniola) vennero pubblicati gli articoli temporanei riguardanti la corsa delle automobili e dei motocicli sulle strade pubbliche. La massima velocità permessa fu di 30 km/h.
    • 1911. Il primo tassista di Lubiana: Pavel Stele
    • 1911. Collocazione del primo radiotrasmettitore.
    • 1919. Fondazione dell'Università slovena.
    • 1925. Primo programma radiofonico sloveno di prova.
    • 1928, 1 settembre. Innaugurazione della stazione radio di Lubiana, che fu gestita dalla "Prosvetna zveza" cattolica.
    • 1929. Lubiana diventò il centro amministrativo della Slovenia (Dravska banovina).
    • 1929 - 1931. Al Francev (Spitalski) most vennero agginti due ponti laterali per i pedoni secondo i proggetti di Joze Ple?nik. Fu costruito 'Tromostovje'.
    • 1930. Primo film sonoro a Lubiana (Il pazzo cantante).
    • 1931, 29 agosto. Rappresentazione del primo film sloveno 'V kraljestvu zlatoroga' - Union; regista Janko Ravnik, capo della sezione filmica degli scalatori Egon Planinsek, secretario del club Milan Kham. I collaboratori non furono retribuiti per il loro lavoro. Inoltre dovettero sostenere anche la maggior parte delle spese. Il film fu finito in tre anni e mezzo.
    • 1931. Fu costruito l'odierno 'Cevljarski most' - il ponte dei calzolai. I proggetti furono di Joze Plecnik.
    • 1932. La prima rappresentazione del secondo film sloveno 'Triglavske strmine' (Ripidezze di Tricorno); scenario: scrittore Janez Jalen, regista: Ferdo Dela, cameramen: Metod Badjura e Stanko Tomisek.
    • 1933. Fu costruito 'ljubljanski neboticnik' - il grattacielo di Lubiana (progetti di Vladimir Subic). All'epoca fu il più alto edificio d'abitazione in Europa.
    • 1936. Avvio della costruzione del palazzo della Biblioteca nazionale e universitaria - NUK.
    • 1937. Anno di fondazione dell'Academia slovena della scienza e dell'arte - SAZU.
    • 1941, 11 aprile. L'occupazione di Lubiana da parte dell'esercito italiano.
    • 1941, 27 aprile. Fondazione del fronte di liberazione (OF).
    • 1942, 23 febbraio. I fascisti italiani circondarono Lubiana con il filo spinato, lungo 30 km.
    • 1945, 9 maggio. Liberazione di Lubiana.
    • 1949. La città di Lubiana fondò Mestno gledalisse ljubljansko (Teatro comunale di Lubiana), il secondo teatro del dramma di Lubiana.
    • 1949. La città di Lubiana fondò il giardino zoologico.
    • 1951. Il giardino zoologico cambiò di locazione. Dalla locazione primaria (vicino alla RTV di Lubiana) si trasferi' sull'area al sud-ovest di Roznik.
    • 1958, dicembre. Abolizione del tram. Nel pianterreno del seminario venne stabilito il mercato coperto.
    • 1960. Fu costruito il palazzo del parlamento.
    • 1961. Il primo aeroporto sloveno internazionale - Brnik.
    • 1965. Fu costruita la sala dello sport Tivoli. Campionato mondiale di ping-pong.
    • 1966. Campionato mondiale di hockey su ghiaccio nella sala dello sport Tivoli.
    • 1969, 9 maggio. A Lubiana cominciò a trasmettere la Radio Student.
    • 1980, 4 maggio. Nel centro clinico universitario (Klini?ni center) mori' il leader autocratico della Jugoslavia Josip Broz Tito.
    • 1988. Il processo 'dei quattro'.
    • 1989. La visita del presidente dell'Unione sovietica Mihael Gorbacov a Lubiana.
    • 1990, 23 dicembre. Plebiscito sull'indipendenza della Slovenia.
    • 1991, 25 giugno. A Lubiana il parlamento sloveno proclamò il nuovo stato europeo indipendente - la Repubblica della Slovenia.
    • 1991, 26 giugno. Proclamazione dell'indipendenza della Slovenia sulla Piazza della rivoluzione (oggi Piazza della Repubblica). Sul albero davanti al parlamento sventolò la bandiera dello stato indipendente della Slovenia.
    • 1996, maggio. La visita del papa Giovanni Paolo ll. a Lubiana.
    • 1999, 21, giugno. Sulla Piazza congressuale (Kongresni trg) parlò il presidente degli Stati
podatke zbral: Bostjan Burger
Uvod - Prologue

Slovenija